29 maggio 2021

INFEZIONI DELLE VIE URINARIE

Le infezioni delle vie urinarie (IVU) sono condizioni molto comuni che possono colpire indistintamente tutte le fasce di età ed entrambi i sessi.

I sintomi tipici sono: pollachiuria (minzione frequente e volumi di urina ridotta), ematuria (presenza di sangue nelle urine), disuria (difficoltà ad urinare), urine torbide e maleodoranti a causa di piuria (presenza di pus) o batteriuria (presenza di batteri). Spesso si possono manifestare anche sintomi aspecifici come febbre, bruciore e dolore durante la minzione. I fattori di rischio più comuni sono: bevande molto fredde, caffè, alcol e cibi piccanti, fumo di sigaretta, detergenti irritanti o aggressivi, igiene intima inadeguata, rapporti sessuali, anticoncezionali e variazioni ormonali.

La forma più frequente e meno grave di IVU è la CISTITE, una condizione infiammatoria della mucosa vescicale, che colpisce più spesso le donne avendo una conformazione anatomica dell’uretra più breve che rende molto più facile la contaminazione da parte di batteri rispetto all’uomo. In particolare l’agente eziologico più frequente risulta essere l’Escherichia Coli, appartenente alla flora intestinale.

Per confermare la diagnosi è essenziale eseguire un’urinocultura, ma non è necessaria per la gestione di infezioni non complicate.

L’uso spesso inappropriato di farmaci antibiotici è causa di alterazione della flora batterica “buona” e di antibiotico-resistenza; non rappresenta quindi sempre la via migliore da percorrere.

Possiamo trovare valide alternative alle classiche terapie antibiotiche in altre molecole come:

  • D-Mannosio, zucchero semplice limitatamente assorbito a livello intestinale ed abbondantemente eliminato tramite urine. Risulta efficace nelle infezioni causate da E. Coli in quanto i pili batterici di tipo 1 presentano recettori molto affini per il D-mannosio e una volta legati ne facilita l’eliminazione nel flusso urinario (Cistiset Advance, Lactoflorene Cist).
  • Mirtillo Rosso o Cranberry, riduce la capacità di adesione di E. Coli ed acidifica le urine, rendendo l’ambiente meno adatto alla proliferazione batterica. Ha inoltre attività antiossidante, drenante e favorisce il benessere delle vie urinarie (Viticist, Neo-Cistin urto).
  • Uva Ursina (Arbutina), considerabile come un “profarmaco”, dopo essere stata attivata in forma di idrochinone ed essendo eliminata maggiormente per via urinaria è qui che svolge la sua svolge la sua azione disinfettante (Cystits Rapid)

Un attività essenziale in queste patologie è quella della prevenzione; si basa su: bere molta acqua, adottare una dieta corretta, assumere probiotici specifici (Gse Acidophilus), effettuare una corretta igiene intima (Viticist detergente), regolarizzare l’intestino, svuotare completamente la vescica, cambiare regolarmente pannoloni ad anziani incontinenti e bambini, indossare intimo ed assorbenti di cotone e non sintetici (Lady Presteril Giorno, Lady Presteril Notte).


Ultimi articoli

29 maggio 2021

INFEZIONI DELLE VIE URINARIE

Le infezioni delle vie urinarie (IVU) sono condizioni molto comuni che possono colpire indistintamente tutte le fasce di età ed entrambi i sessi.

I sintomi tipici sono: pollachiuria (minzione frequente e...

25 marzo 2021

LA PSORIASI

La psoriasi è una patologia infiammatoria della pelle con andamento cronico recidivante molto diffusa, che si manifesta nella maggior parte dei casi con chiazze eritematose ricoperte da squame bianche.

Le...

23 settembre 2020

LO STATO EMOTIVO ANSIOSO E COME COMBATTERLO

L’ansia in generale può essere definita come uno stato emotivo con sensazione di minaccia e di pericolo imminente e indefinibile, contraddistinto dalla diminuzione del controllo della personalità. Spesso...